Skip to content

Assemblea Nazionale Fiper 2022: Righini: “Atteggiamento del Governo verso la transizione timido e ambiguo, appello a riconsiderare il potenziale delle bioenergie nel PNRR”

4 maggio 2022 – Si è tenuta in data odierna in modalità on line l’Assemblea annuale FIPER.

Un’occasione di confronto e condivisione tra gli operatori del teleriscaldamento a  biomassa e biogas agricolo sul futuro del comparto a partire da questa situazione di emergenza nel diversificare le fonti di approvvigionamento del gas russo e accelerare il fattivo passaggio verso un’economia a basse emissioni.

Nella relazione annuale Righini ha sottolineato l’atteggiamento timido e ambiguo del governo riguardo il potenziale di impiego delle bioenergie nel mix energetico nazionale.

Ha ribadito che, a partire dalla disponibilità legnosa di biomassa presente sul ns territorio, si potrebbe sostituire l’importazione di almeno13 mld di metri cubi di gas naturale da aggiungere ai 6 mld di metri cubi provenienti dalla riconversione di una quota parte di impianti a biogas agricolo in produttori di biometano.

In termini economici significherebbe redistribuire sul territorio italiano dai 27 ai 40 mld euro/anno d aggiungere a quelli risultanti dalla produzione di biometano!

Certo, l’effetto di sostituzione non può avvenire dall’oggi al domani.

Tuttavia, la Federazione evidenzia la necessità di rivedere le misure previste nel PNRR per promuovere fattivamente da un lato, il teleriscaldamento efficiente (attualmente destinati solo 200 milioni di Euro ) e dall’altro, garantire la continuità elettrica del parco impianti esistenti alimentati a biomasse/biogas oltre alla messa  in atto di una serie di correttivi sull’attuale bozza del decreto sul biometano.

La Federazione riconosce l’importanza di poter incidere a livello europeo all’interno di Bioenergy EU e EBA e consolidare l’interlocuzione con gli europarlamentari affinché si facciano portavoce e parte pro-attiva di un modello di filiera biomassa-energia che genera reddito, produce energia rinnovabile a km zero e la messa in atto degli obiettivi previsti dal Green Deal.

In allegato Relazione di Righini e relativo presentazione.

Condividi